gelataio

Torna il gelataio itinerante, cesenate con l’apecar a parchi, eventi e fiere

A cura dell’Ufficio Stampa
uff.stampa@confartigianatofc.it

Torna a Cesena e in Romagna il gelataio itinerante come negli anni Sessanta. Il cesenate Filippo Peruzzi, 52 anni, imprenditore associato a Confartigianato cesenate e che aderisce al portale “Assapora la Romagna”, è il protagonista di questa storia. Dal 2013 ha aperto la Gelateria Mascarpone in viale Oberdan e ora ha deciso di ampliare l’attività: ha richiesto la licenza di ambulante e con una idea innovativa proporrà il gelato itinerante, a spasso tra eventi, parchi e gli angoli più belli della città e della Romagna.

“Utilizzerò un’apecar al posto dell’antico carrettino – spiega Peruzzi – acquisito da una ditta specializzata di Torino appositamente allestito con pregevole risultato estetico per la gelateria itinerante, e porterò il mio gelato artigianale a fiere, manifestazioni ma anche nei giardini e nei parchi cittadini, come quello per Fabio e dell’Ippodromo. Tutto è pronto, a giorni il debutto: trasporterò il gelato a un evento alle saline di Cervia, poi ci saranno la festa degli Aquiloni e tanti altri appuntamenti cesenati romagnoli. Sarò io stesso al timone dell’apecar. Ai parchi di Cesena andrò lo stesso giorno ogni settimana, per fornire un servizio continuativo e fidelizzare la clientela”. “Facciamo anche il gelato vegano – aggiunge Peruzzi – e la frutta senza latte. Una specialità è il cioccolato extrafondente. Il gelato è senza glutine, grassi idrogenati e grassi industriali. La mia scelta imprenditoriale di fare anche l’ambulante? Parte dall’esigenza di ampliare il lavoro, ma c’è anche il desiderio di portare il gelato nei luoghi di ritrovo della città, puntando sulla sua dimensione socializzante e festosa, che tanto piace ai bambini. Ricordo le file elettrizzanti quand’ero bambino ero io, per prendere il gelato dal carretto, nelle località della riviera. Ecco, mi piacerebbe rivederle dall’apecar, quelle file, mentre spalmo il gelato sui coni”.

Nella foto il gelataio cesenate Filippo Peruzzi con il suo apecar.