mingozzi

‘Mingozzi. Modi arredare’, nuovo show-room ormai a 70 anni dalla fondazione

A cura dell’Ufficio Stampa 
uff.stampa@confartigianatofc.it

Nuovo show room in via Anita Garibaldi 29, alle porte del centro storico di Cesena per “Mingozzi Modi di arredare”, impresa associata di Confartigianato. Da settant’anni sul mercato del mobile, la famiglia Mingozzi, che mantiene il negozio a Borello a cui si accede su appuntamento,  guarda al futuro.

L’impresa artigianale di falegnameria fu fondata da nonno Nicola nel 1951: si chiamava  “falegnameria Mingozzi Nicolino” e sorgeva a Borello, terra di falegnami, con il titolare affiancato dalla moglie Fedalma che si occupava della commercializzazione: poi entrò in azienda il figlio Davide a fine anni Settanta, fresco di studi di Architettura, grazie al quale si verificò il salto di qualità aziendale. Oggi “Mingozzi Modi di arredare” è un marchio di garanzia per un’ampia clientela non solo cesenate. Al timone dell’impresa Linda Mingozzi, 42 anni, figlia di Davide, terza generazione aziendale.

“Ci siamo trasferiti – dice – dallo show room  di via Curiel a metà settembre nei nuovi locali di via Anita Garibaldi, raddoppiando lo spazio, ora di trecento metri. Il babbo ed io siamo coadiuvati da un’architetta e da un’interior design e da una affiatata squadra di montatori. Ho studiato all’Accademia delle Belle Arti di Bologna e questo percorso ha affinato ed educato il gusto estetico fondamentale in un mestiere come il nostro. Sono entrata in azienda dopo l’Università, ed ho appreso l’arte del fare imprese da mio padre. La ripartenza dopo la pandemia è stata dura ed è tuttora complessa, ma l’emergenza sanitaria ci ha fatto sperimentare, a tutti indipendentemente dall’età, che la casa non è un porto di mare, ma un rifugio sicuro, un nido che deve rispecchiare le esigenze e il gusto di chi lo abita. Nelle vendite di mobili ed elementi di arredo c’è fermento: dalle cucine alla zona living, dai divani alle camerette per i figli. Il settore è in ripresa, psicologicamente la pandemia ha rimesso la casa tra le priorità del quotidiano”.

“I nostri partner – aggiunge Linda Mingozzi – sono con noi da sempre, con marchi all’avanguardia come Poliform, Flexform, e DomoCucine, a cui si accompagnano marchi come Kartell e Seletti, che producono oggetti in cui la funzionalità si abbina armonicamente al design. Da quando il nonno Nicola girava lo stivale dalle Dolomiti alla Sardegna per fare porte e infissi ne è passata di acqua sotto i ponti, ma lo spirito è sempre quello: “tenere il cliente al centro” come perno del nostro lavoro e servirlo con professionalità e dedizione. Il superbonus del 110% può fungere da volano per tutta la filiera della casa, inclusi i mobilifici come il nostro, e ci aspettiamo, dopo un 2020 molto duro per tutti, una ripresa nell’anno che verrà, pur nella consapevolezza che dovremmo ancora convivere col covid-19”.

Nella foto il nuovo show-room “Mingozzi. Modi di arredare” aperto da settembre in via Anita Garibaldi.

Confartigianato Servizi s.c.a r.l.

Via Ilaria Alpi, 49
47522 Cesena (FC)
Tel. +39 0547 642511
Fax +39 0547 642525
info@confartigianatofc.it
C.F. e P.IVA 00334020401
© 2019 – Tutti i diritti riservati

Privacy Policy e Note Legali
dpo@confartigianatofc.it

Credits: Starter

Chiedi informazioni