L’originale bombolone romagnolo

A cura dell’Ufficio Stampa
uff.stampa@confartigianatofc.it

Si fa presto a dire bombolone, golosa tradizione. E spesso lo si confonde con il krapfen, buono anch’esso, ma che un’altra storia, un altro nome e un’altra lavorazione. 

È​ l’originale bombolone romagnolo quello elaborato da Aurelio Tramonti (pasticceria “Le Millevoglie”, Cesena) sulla base di una ricetta tradizionale imparata quando era ragazzo, apprendista fornaio.

Sarà proposto in vari modi, anche sorprendenti, presso il bar Amor (già Bar Roma, in Piazza della Libertà, ore 17 di domenica 1 dicembre) che ospita gentilmente l’evento Degustazione e assaggi di storia: una sorta di gustoso dibattito con assaggi.

Saranno a golosa disposizione sia cabaret di bomboloni che di krapfen, di modo che ognuno potrà gustarne similitudini e differenze. La degustazione sarà introdotta da due brevi interventi: “Bombolone story”, ricerca del giornalista Gabriele Papi sul diffondersi del bombolone in Italia e in Romagna. Seguirà Aurelio Tramonti con con un intervento sul tema: “teoria e prassi del bombolone”, restando a disposizione del pubblico assaggiatore per ogni chiarimento.

Non mancheranno ghiotte sorprese. Ad esempio, il “bombolone salato”: l’impasto del bombolone, in sé, è molto meno dolce di quanto si pensi.