sanarti

Sanarti, incentivi per la salute di chi lavora in impresa

A cura dell’Ufficio Stampa
uff.stampa@confartigianatofc.it

Tutelare la salute di chi lavora è una necessità assoluta ancor più nel pieno dell’emergenza del Coronavirus e San.Arti (il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’artigianato costituito tra Confartigianato Imprese, le altre organizzazioni di rappresentanza dell’artigianato e i sindacati) ha approvato alcune misure straordinarie per sostenere le imprese ed i lavoratori dell’artigianato in questo momento così difficile per il Paese.

 

“Si tratta – rimarca il Gruppo di Presidenza Confartigianato cesenate formato da Stefano Ruffilli, Daniela Pedduzza e Marcello Grassi – di un pacchetto di interventi importante per le nostre imprese che versano al Fondo sanitario dell’artigianato, per i dipendenti e anche per i titolari. Un altro esempio della bontà della nostra bilateralità e della forza di Confartigianato. Tra le misure spiccano la sospensione della contribuzione a San.arti. da parte delle imprese artigiane aderenti al fondo con le stesse modalità previste per la contribuzione obbligatoria; nel rimborso delle franchigie per prestazioni erogate dal 24 febbraio al 31 di ottobre 2020; nel riconoscimento di indennità straordinarie per tutti gli iscritti, sia dipendenti che volontari, che risultassero positivi al virus Covid-19 dal 24 febbraio al 31 giugno 2020; nella distribuzione gratuita di 12mila.000 flaconi di igienizzante per le mani”.

Sanarti ha intanto donato un milione di euro alla Protezione Civile finalizzato all’acquisto di materiale sanitario e al sostegno delle strutture ospedaliere pubbliche. “Sanarti – mette in luce il Gruppo di Presidenza Confartigianato – ha come vocazione la tutela della salute dei suoi iscritti e quindi vuole offrire un aiuto concreto alle strutture sanitarie e al personale medico e paramedico chiamati a fronteggiare l’emergenza. In un momento storico che ci costringe tutti all’isolamento, vogliamo far sentire la nostra vicinanza e la nostra solidarietà al mondo artigiano, con un segno tangibile destinato ai lavoratori, agli imprenditori e alle loro famiglie”.Daniela