gruppo

Nuove amministrazioni, per Confartigianato riparte il confronto sui “Cinque punti”

A cura dell’Ufficio Stampa
uff.stampa@confartigianatofc.it

“Cinque proposte, cinque anni per agire” è stato il titolo del documento che Confartigianato Cesena ha condiviso con i candidati a sindaco alle amministrative 2019 a Cesena e negli altri otto comuni in cui si è andato al voto con proposte di ampio respiro per creare ambienti più favorevoli allo sviluppo socio-economico e benefici effetti per la comunità”. Lo rimarcano il Gruppo di Presidenza Confartigianato formato da Marcello Grassi, Daniela Pedduzza, Stefano Ruffilli e il segretario Stefano Bernacci.

 

“Saranno queste proposte il driver – aggiungono Gruppo di Presidenza e segretario – con cui ci confronteremo con i nuovi sindaci e le amministrazioni che hanno piena legittimità di governare dopo il voto popolare. E’ stata una campagna elettorale lunga, anche troppo, con luci e ombre. Tra le luci la voglia di partecipazione politica attiva espressa dalle tante candidature e dalla estrema pluralità di liste, segno da una parte di frammentazione, ma dall’altra di massiccio coinvolgimento. Solo a Cesena erano 15 a sostegno dei sette candidati. Raro che una campagna elettorale possa essere definita bella e anche questa volta, tra le ombre, va rimarcato che sovente slogan e messaggi semplificatori e ideologizzati hanno a tratti oscurato le proposte peraltro diffusamente contenute nei programmi che ora vanno riprese con la capacità di raccogliere quanto di buono è stato espresso per il bene del territorio, in un sforzo comune per ricomporre le parti”. “Le nostre richieste prioritarie sono cinque – rimarcano il Gruppo di presidenza e il segretario Bernacci – : territorio più favorevole al fare impresa; investimenti nella sfida educativa, creazione di un modello di sviluppo più sostenibile e circolare, di un nuovo welfare di comunità e di un sistema territoriale omogeneo che noi chiamiamo Orizzonte Romagna. Per Confartigianato il confronto riparte proprio da qui, e dagli interventi concreti che possono essere realizzati delle amministrazioni comunali per contribuire a concretizzarli”.

Nella foto il Gruppo di Presidenza Confartigianato (formato da Daniela Pedduzza, Stefano Ruffilli e Marcello Grassi)  con il segretario Stefano Bernacci e il responsabile Atea Categorie e Mercato Eugenio Battistini.