inquiamento

Meno inquinamento, più lavoro per le imprese

A cura dell’Ufficio Stampa
uff.stampa@confartigianatofc.it

Riducendo l’inquinamento si accresce il lavoro delle imprese. L’analisi dell’ultimo Annuario statistico dell’Istat pubblicato a fine dicembre evidenzia che i problemi ambientali maggiormente preoccupanti sono l’inquinamento dell’aria, i cambiamenti climatici e la produzione e lo smaltimento dei rifiuti con il 46%. Questi problemi registrano un significativo aumento nell’ultimo anno, con percentuali in crescita rispetto al 2017 di 6 punti per gestione rifiuti, di 5,2 punti per cambiamenti climatici e di 4,7 punti per inquinamento dell’aria.

I temi che suscitano preoccupazione in una quota più contenuta di popolazione sono l’inquinamento acustico ed elettro-magnetico e la rovina del paesaggio. La diffusione delle preoccupazioni ambientali è legata anche all’offerta di servizi ed al livello di efficienza degli stessi“. “Le attività finalizzate alla riduzione dell’immissione dei rifiuti – rimarca il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena – interessano una ampia platea di micro e piccole imprese -:  nei 24 settori dell’economia circolare operano 143 mila mpi con 385 mila addetti, il 75,5% dell’occupazione complessiva, realizzando un fatturato di 39,5 miliardi di euro e 11,4 miliardi di euro valore aggiunto .I problemi ambientali hanno ricadute economiche rilevanti e numerosi studi e ricerche stanno approfondendo tale impatto. Un recente paper dell’Ocse fornisce alcune evidenze sulla riduzione dell’attività economica causata all’inquinamento atmosferico. Le stime mostrano che un aumento del 10% della concentrazione di particolato fine pm 2,5 provoca una riduzione dello 0,8% del PIL reale nello stesso anno. I risultati suggeriscono che le politiche pubbliche per ridurre l’inquinamento atmosferico possono contribuire positivamente alla crescita economica. Nello specifico dell’Italia lo studio evidenza che il rispetto degli obiettivi di riduzione dell’inquinamento stabiliti nella direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell’aria, tenendo conto dei costi di abbattimento, determinerebbe una crescita dell’1,5% del Pil tra il 2010 e 2020”.

 

Via Ilaria Alpi, 49
47522 Cesena (FC)
Tel. +39 0547 642511
Fax +39 0547 642525
info@confartigianatofc.it
C.F. 81005530407
© 2019 – Tutti i diritti riservati

Privacy Policy e Note Legali
dpo@confartigianatofc.it

Credits: Starter

Chiedi informazioni