premio

Largo al merito dei giovani: premiate le imprese migliori aperte ai tempi del Covid

A cura dell’Ufficio Stampa
uff.stampa@confartigianatofc.it

Un messaggio di fiducia nel valore e nel merito artigiano, che dà grande prova di sé anche in questa lunga, complessa fase di convivenza con la pandemia: è scaturito questa mattina dalla cerimonia in presenza del ‘Premio Valore d’impresa’ promosso da  Confartigianato Federimpresa Cesena e  Gruppo Giovani di Confartigianato Cesena, in collaborazione con CesenaLab e i Giovani Credito Cooperativo romagnolo, destinato a nuove imprese e liberi professionisti under 40 a cui è stato chiesto di partecipare inviando il piano d’impresa e un video di presentazione. 

 

Nella sala convegni della sede cesenate di Confartigianato Cesena, nel rispetto di tutte le disposizioni anti-contagio, si sono ritrovati promotori e imprenditori vincitori per un evento caldo e affettuoso di comunità, pur con le mascherine e il distanziamento necessari, in cui si è riassaporato il clima della agognata normalità e della più intensa e piena vita associativa.

A fare gli onori di casa il segretario Confartigianato Stefano Bernacci e la presidente Daniela Pedduzza, unitamente al presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Claudio Alessandrini. Hanno presi la parola il responsabile del Servizio Credito e Finanza di Confartigianato Riccardo Cappelli e Gabriele Savoia, coordinatore del progetto. Erano presenti anche il presidente del Credito Cooperativo Romagnolo Valter Baraghini, la rappresentatnte di Giovani Credito Cooperativo Romagnolo e i rappresentanti di Cesena Lab.

A competere sono state una quindicina d’imprese partecipanti al concorso, eterogenee nell’appartenenza ai più vari ambiti, fra le quali una giuria ha selezionato i quattro progetti vincitori proclamati nella cerimonia finale del concorso. Il segretario Confartigianato Bernacci ha iscritto l’iniziativa nel contesto della promozione del valore d’impresa di cui i giovani artigiani che hanno avviato l’attività ai tempi della pandemia hanno dato prova. 

“Come promotori dell’iniziativa – ha quindi rimarcato il presidente del Gruppo Giovani di Confartigianato cesenate Claudio Alessandrini – abbiamo potuto riscontrare come il talento e le capacità innovative nella creazione e gestione d’impresa siano un tratto distintivo di tutte le giovani imprese che hanno partecipato al concorso, che ha inteso diffondere la cultura dell’impresa nel mondo giovanile, dando spazio e rendendo merito al talento, e incentivando così le nuove leve dell’artigianato a sprigionare le proprie potenzialità, concretizzare i loro sogni e sviluppare la loro attività, potendo contare anche su un percorso di accompagnamento che comprende da parte di Confartigianato la messa a disposizione di risorse economiche, strumenti di promozione e specifiche consulenze”. 

Sostenibilità, innovazione e capacità imprenditoriali sono le tre caratteristiche salienti emerse nei piani d’impresa che hanno gareggiato tutti con pieno merito, rendendo impegnativo il compito della giuria.

I premi prevedono un contributo economico (di 2.500 euro per il primo classificato, 1.500 per il secondo e 1000 per il terzo) unitamente a servizi a sostegno delle start-up, fra cui l’affiancamento di un tutor aziendale per dodici mesi e voucher spendibili in servizi per rafforzare l’impresa presso il sistema Confartigianato Cesena fra cui elaborazione business plan, ricerca finanziamenti e analisi centrale rischi.

È stata poi la volta del momento più bello: la premiazione delle quattro imprese vincitrici i cui titolari hanno brevemente e soprattutto appassionatamente presentato la propria attività. Primo premio a Blockvision di Marco Giachin, start up di CesenaLab, che utilizza la tecnologia della block-chain per valorizzare un bene e renderlo tracciabile, attraverso la certificazione sulla qualità della produzione e l’autenticazione dell’originalità per contrastare la contraffazione. Si tratta di un’impresa capace di coniugare innovazione tecnologica ed esigenze di mercato a servizio delle imprese e della clientela, fornendo un contributo fondamentale alla valorizzazione del prodotto.

Secondo premio a Bike Ceck di Gianluca Venturi, attività con sede a San Mauro Pascoli, che si è costituita nell’agosto 2020 e opera nel settore della assistenza e della riparazione di biciclette anche a domicilio. Una storia affascinante di un giovane imprenditore laureato che ha deciso di investire nell’artigianato, nel servizio e nell’accompagnamento alla persona.

Terzo premio a Dyco di Michele Trevisani, costituitasi a Cesena nel maggio 2020, che produce audio e video musicali, aziendali e spot pubblicitari, coniuga tecnologia e comunicazione mediatica cogliendo le esigenze del mercato e dimostrando di avere una spiccata capacità di pianificazione organizzativa in due settori come audio e video puntando su creatività e personalizzazione del servizio.

Ha ottenuto infine una menzione speciale ”Ale & Romy Viaggi” di Alessandro Targhini che ha sede a Cesenatico e si è costituita nel marzo del 2020, proprio agli albori della pandemia. Una agenzia viaggi innovativa che affianca e supporta il fai da te del cliente con una consulenza che permette di coniugare risparmio dei costi e soluzioni vincenti di viaggio: una grande prova di coraggio e determinazione avviare un servizio vicino alle persone in una settore così penalizzato dal Covid.

Nella foto di gruppo finale promotori e imprenditori premiati, questa mattina alla sala convegni della Confartigianato.

 

 C

 

Confartigianato Servizi s.c.a r.l.

Via Ilaria Alpi, 49
47522 Cesena (FC)
Tel. +39 0547 642511
Fax +39 0547 642525
info@confartigianatofc.it
C.F. e P.IVA 00334020401
© 2019 – Tutti i diritti riservati

Privacy Policy e Note Legali
dpo@confartigianatofc.it

Credits: Starter

Chiedi informazioni