RAVAGLIA 02/07/2019 CESENA CONFARTIGIANATO APERITIVO D'IMPRESA SETTORE ACCONCIATURA ED ESTETICA

Acconciatrici ed estetiste, Confartigianato fa il censimento delle esigenze

A cura dell’Ufficio Stampa
uff.stampa@confartigianatofc.it

L’occhio vuole la sua parte e le imprese della bellezza in campo per una città sempre più attrattiva. Le attività imprenditoriali del settore benessere, dai saloni di acconciatura a quelli di estetica che coprono capillarmente tutto il territorio, sono al centro di un processo di rinnovamento e qualificazione che riguarda anche le strutture dei saloni. Per raccogliere le esigenze della categoria è stato avviato anche un censimento dei desiderata da parte di Confartigianato.

“In generale nel nostro territorio la qualità estetica dei saloni delle nostre attività è piuttosto alta – mette in luce presidente della categoria Benessere di Confartigianato Sandra Castori -: molti sono stati riqualificati e ammodernati con attenzioni a soluzioni di pregio e di marcata innovazione. Ora come categoria stiamo puntando molto sulla comunicazione visiva e un folto pubblico ha partecipato al seminario con la vetrinista e consulente d’immagine  Nadia Zoffoli che ha offerto molte interessanti suggestioni su come anche un ambiente di lavoro può attrarre maggiormente l’utenza, grazie all’armonia e alle emozioni che può trasmettere. L’incontro si è inserito nell’ambito dei nostri Aperitivi d’impresa e si è tenuto nella sede della Confartigianato di Cesena, con la presenza di numerosi operatori dell’acconciatra e dei saloni di estetica”. I temi trattati con competenza e articolato dibattito, sono stati la gestione dell’impresa del benessere da parte del delegato acconciatore Enrico Chillon, che ha evidenziato la differenza tra ricavi e margini dell’impresa, sollecitando gli operatori a sfruttare meglio i servizi di Confartigianato, che può mettere a disposizione consulenze e dati importanti sulla gestione analitica dei costi e sul costo del personale. Successivamente è intervenuta Nadia Zoffoli, consulente d’Immagine, che ha trattato il tema della “Bellezza della comunicazione visiva”, evidenziando come anche un ambiente di lavoro può attrarre maggiormente l’utenza, grazie all’armonia e alle emozioni che può trasmettere. “Ancora una volta Confartigianato Benessere Cesena  – rimarca la presidente Sandra Castorri – ha consentito di fare comunità alle piccole imprese e si è contraddistinta come luogo d’incontro e di confronto per condividere idee, progetti e strategie per gli operatori del settore del benessere. Grazie all’organizzazione delle responsabili di categoria, Alessandra Fabbri e Cristiana Suzzi, è stato raccolto un questionario che il nuovo gruppo dirigente ha somministrato alle imprese presenti, per riscontrare bisogni, necessità e sollecitazioni, per meglio indirizzare l’attività sindacale di mandato a favore delle categorie rappresentate. Lo strumento sarà utile per programmare le prossime iniziative”.

Nella foto l’Aperitivo d’impresa sulla comunicazione visiva nei saloni della bellezza tenutosi nella sede di Confartigianato Cesena.